• facebook
  • linkedin
  • twitter
  • youtube
  • Google Plus

Ecografia

ECOGRAFIA

 

L’ecografia è un sistema di indagine diagnostica basata sugli ultrasuoni. Con le moderne tecnologie e competenze mediche è un esame fondamentale per moltissime indagini.
Dagli organi addominali, al seno, ai vasi sanguigni cerebrali al cuore, alla morfologia fetale.
E’ anche un esame utilissimo nei traumi muscolari e nella loro valutazione prognostica tramite l’elastosonografia ed anche uno strumento di compendio ad attività mininvasive come le infiltrazioni farmacologiche ecoguidate ed altre tecniche recenti.
Iniziativa Medica può oggi contare su strumentazioni per ecografia, dedicate a particolari categorie di esame ed a disposizione di professionisti con diversa formazione, in grado di offrire tutti i servizi diagnostici oggi esistenti e basati su questa tecnologia.
 

ECOGRAFIA 3D-4D OSTETRICA-MORFOLOGICA

 
L’ecografia morfologica è ad oggi considerata uno degli esami fondamentali e più importanti che la donna si trova a dover affrontare durante il delicato periodo della gravidanza.
Con il mod. Voluson della General Electric©, ecografo con immagini 3D-4D dedicato alle indagini morfologiche ma anche agli approfondimenti clinici ginecologici, il Centro Diagnostico INIZIATIVA MEDICA si è dotato di uno degli strumenti più all’avanguardia a completamento dei servizi integrati che fanno parte del Percorso Rosa.

 

 

 

 

ecografia

 

 

 

 

ECOGRAFIA MAMMARIA

 

 

Non ha controindicazioni, nemmeno nei soggetti particolarmente sensibili come le donne in gravidanza.
E' utilissima per individuare eventuali formazioni all’interno del seno e, nella maggior parte dei casi, non è l’alternativa alla mammografia, bensì un complemento. Ove il tessuto ghiandolare è più denso, come per esempio nelle giovani donne, i risultati dell’ecografia possono offrire ottime informazioni a fini diagnostici.

 

 

L’elastosonografia in ecografia consente di valutare il grado di elasticità tissutale nella prevenzione delle lesioni muscolo-tendinee durante l’attività sportiva, sia essa dopo un trauma, che dopo le soste stagionali.
Permette quindi di personalizzare gli allenamenti e di valutare in maniera più efficace il follow up riabilitativo.

 

 

 

DOPPLER INTRACRANICO

 

E' un’indagine che utilizza uno strumento dotato di fascio ultrasonico a basse frequenze in grado di attraversare la teca cranica in punti detti finestre (transtemporale, transoftalmica, suoccipitale), permettendo la visualizzazione e l’insonorizzazione di arterie intracraniche (sifone carotideo, cerebrale media, anteriore e posteriore, vertebrale, basilare, oftalmica).
E' una metodica ripetibile, non invasiva, priva di controindicazioni per il paziente, che per essere eseguita richiede però operatori medici molto esperti.

 

LE PRINCIPALI INDICAZIONI SONO:

 

 

studio del vasospasmo dopo emorragia subaracnoidea (ESA)

valutazione di stenosi >50%

monitoraggio dopo trattamento trombolitico (in pazienti selezionati)

monitoraggio dei microemboli e dell’emodinamica in corso di intervento di rivascolarizzazione carotidea

valutazione shunt dx-sx (pervietà del forame ovale) e monitoraggio postchirurgico (in pazienti con storia di ischemia cerebrale, in particolar modo in giovane età)
 
 

 


 

>